PRIMO PIANO

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sui Cookie e sulla Privacy

Informativa sui cookie

Cosa sono i cookie?
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni conservate nel tuo computer quando si visitano determinate pagine su Internet, quando si leggono determinate email o quando si utilizzano determinati servizi. Sono semplici righe di testo usate per diverse finalità: eseguire autenticazioni automatiche, memorizzare informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, tenere traccia di comportamenti a finalità statistiche. La gestione dei cookie è sotto il controllo diretto dell’utente: è possibile impedire la registrazione dei cookie, cancellarli o semplicemente selezionare quelli che si desidera conservare. Nella maggior parte dei browser i cookies sono abilitati di default; in questa informativa troverai le informazioni necessarie per modificare le impostazioni dei cookies sul tuo browser.

Vi forniamo queste informazioni in quanto parte integrante della nostra iniziativa finalizzata al rispetto della legislazione recente intervenuta in materia, e per assicurare la nostra onestà e trasparenza in merito alla tua privacy quando ti servi del nostro sito internet. Queste informazioni sono fornite dal sito internet claaicampania.it, gestito dalla Proxys consulting srl, conformemente al provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell’8 maggio 2014, recante “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”.

 

Calendario Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Scontrini elettronici: da quando e per chi scatta l'obbligo. Niente multa per 6 mesi

 
Sospese fino al 31 dicembre 2019 le sanzioni per i commercianti che non abbiano provveduto a cambiare i propri registratori di cassa per l’emissione dei nuovi scontrini elettronici a prescindere dall’ammontare del volume d’affari.
 
Difatti dal 1° luglio è obbligatoria l’emissione di scontrini elettronici per contrastare l’elusione e l’evasione fiscale, ma con una proroga di fatto per permettere ai commercianti di adeguarsi alla nuova normativa, in virtù di ciò le sanzioni per il mancato adeguamento sono sospese fino al primo gennaio 2020.
 
 

Scontrini elettronici: come funzionano

Gli scontrini elettronici saranno inviati in tempo reale ai server dell’Agenzia delle Entrate e questo se da un lato si traduce in un importante strumento di contrasto all’elusione fiscale, dall’altro comporta la necessaria sostituzione dei vecchi registratori di cassa non omologati per l’invio telematico, con dei nuovi registratori o adattatori che consentano di convertire il flusso di cassa in dati digitali da trasmettere all’Agenzia delle Entrate. 
 
Lo scontrino elettronico ha vantaggi sia per i commercianti, sia per i clienti.
  • I commercianti potranno, attraverso l’invio dei dati (cioè l’ammontare degli incassi) automatico e telematico, consultare istantaneamente il numero e il valore delle vendite effettuate al giorno, alla settimana, al mese, e così via.
  • Per i clienti, dall’altro lato, la memorizzazione digitale dello scontrino costituisce una sorta di garanzia digitale sui prodotti, in più può essere utilizzata per fare la dichiarazione dei redditi ed ottenere detrazioni fiscali.
 
Per ogni registratore di cassa, lo Stato offre un contributo pari al 50% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di 250 euro sotto forma di credito d’imposta.
  
 

Scontrini elettronici: soggetti obbligati e sanzioni

Dal 1° gennaio 2020 lo scontrino elettronico diventerà obbligatorio per tutti i commercianti, anche per quelli con volume di affari superiore ai €400 mila annui, e il mancato adeguamento comporterà l’applicazione delle dovute sanzioni.
Chi non si adegua alle nuove modalità di memorizzazione ed invio dei corrispettivi giornalieri rischia sanzioni pesantissime, nei casi più gravi, pari al 100% dell’imposta relativa. In caso di recidiva, si può rischiare addirittura la sospensione dell’attività commerciale da 3 giorni ad un mese.
 
PER ULTERIORI IMFORMAZIONI E PER LA COMPILAZIONE E L’INVIO DELLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONE, TUTTE LE IMPRESE INTERESSATE POSSONO RIVOLGERSI AGLI UFFICI DELLA CLAAI – Napoli piazza Garibaldi, 49 tel. 0815544990 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 

Cerca